Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Promemoria Panettoni di 2 grandi maestri

Nessuna ricetta in questo post, solo 2 video meravigliosi in cui Sal De Riso e Alfonso Pepe raccontano il loro panettone

      Promemoria per me e per voi ;))


Panettone Sal de Riso


Pain d'epices di Michalak

Il calore e le spezie contro le inutili parole.




Pain d'epices di Christophe Michalak 

Ricetta presa da qui dove il risultato é decisamente migliore ;)

150 ml acqua
150 g miele
  60 g zucchero
Pizzico di sale

Mettere in pentola e portare a bolloreAggiungere   3 g spezie (zenzero, chiodi di garofano, noce moscata)   1 limone buccia   1 arancia buccia   2 lime (non li avevo e ho sostituito con altra arancia e limone)   4 stelle di anice  95 g di burro Far riposare per non più di 20 minutiVersare, filtrando, in una ciotola dove avrete preparato 150 g di fatina 00 setacciata    1 pizzico di bicarbonato   5 g lievito in polvere Mescolare bene con una frusta e versare in uno stampo imburrato e infarinato da 20 cmCottura a 180° per 40 ' circa


         Aspettare almeno un giorno prima di gustare.
Gusto ricco e speziato, il pain d'epices riscalda il cuore.

         Va bene coi formaggi erborinati. In questo caso con cioccolato caldo amaro, ci stava benissimo, ma di quello vi parle…

Mele Cotogne Candite

La mela cotogna é magnifica, una signora frutta!
Un po' aspra, dura, a volte legnosa da cruda, dolce, voluttuosa e squisita da cotta :) Se poi trovate le pere cotogne finite direttamente in paradiso, le più buone di tutte!

       Basta unirle a dello zucchero e avrete sempre un prodotto molto buono: semplicemente cotte al forno, sotto forma di marmellate o gelatine, o conservate sotto sciroppo... ebbene, i due elementi principali sono sempre gli stessi, ma il risultato finale diverso e magnifico


Pranzo vegano e pane alla zucca :))

Quando preparo questi piatti mi vengono in mente i vegani farlocchi, quelli che farebbero di tutto per salvare un animale, che camminano emaciati e con gli occhi tristi e che usano la scusa del veganesimo per mettersi a dieta! In genere sono donne, ma anche uomini ;))

Castagne... Sciroppate...

Trovate ancora castagne dalle vostre parti? Spero di si, perché quelle che vi propongo oggi vanno preparate per tempo per essere mangiate a Natale. 
        Sono una stuzzicheria dolce da servire con biscotti e pasticcini, ma ci vuole tempo, bisogna aspettare che lo sciroppo le ammorbidisca, altrimenti rischiate che siano durette ;)



Castagne conservate in sciroppo Arrostite le castagne, come caldarroste, e pulitele dalla bucciaFate uno sciroppo bello denso (500 ml acqua e 300 zucchero, anche di più) profumandolo con qualche speziaMettete le castagne in un barattolo di vetro, spruzzatele con un po' di rum e copritele con lo sciroppo bollente.Incoperchiate e conservate N.B non esagerate con le spezie.. io l'ho fatto perché le adoro, ma ho trovato il gusto dello sciroppo pungente. Un po' di vaniglia e cannella vanno bene, no cardamomo o chiodi di garofano, preferite aromi dolci ;)
        É tutto... alla prossima :))))

Pane ai Cereali

Ultimamente ho ripreso a panificare con una certa regolaritá... sono contenta. Il pargolo/ometto gradisce ed evito quei panini mollicci del super che prima la facevano da padroni in casa ;)). La ricetta di oggi é, più che altro, un metodo. Si tratta di usare pochissimo lievito madre e avere un risultato perfetto!
       La ricetta che vi propongo oggi è della signora Rina de Santi che l'ha scritta su un gruppo facebook (non ricordo quale) e il pane che ho fatto io é esattamente quello della sua ricetta. Ma ho provato questo metodo con altre ricette e i risultati sono sempre sbalorditivi!

Mele cotogne sciroppate

Avrei voluto inserire questa ricetta nel post generale sulla frutta sciroppata, ma la mela cotogna è un frutto particolare e richiede un trattamento diverso. Di solito con questo frutto ci preparo marmellata o gelatina, o le cuocio semplicemente al forno con dello zucchero, ma l'anno scorso ne avevo troppe e così ho preferito provare a sciropparle. Eccole a voi



Pan co' Santi

Il pan co' santi è una delle preparazioni tipiche regionali della nostra bella Italia. Fieramente toscano, squisitamente ottimo, bello a vedersi.... in poche parole, buono! Non

        Non lo avevo mai preparato quando, il giorno dei santi di questo mese, vado a casa di un'amica e c'é una simpatica signora che gliene ha portato un pezzo. Ovviamente lo assaggio anch'io e lo trovo buonissimo ;) Non chiedo la ricetta, non lo faccio mai, tanto so che in giro per il web troverò una miriade di suggerimenti :)))))))


Frutta Sciroppata

Quando ero bambina e abitavamo in campagna, mia madre preparava spesso la frutta sciroppata. Ne faceva di tutti i tipi e senza seguire regole precise ma, ovviamente, era sempre buona: frutta a pezzi nel barattolo, qualche cucchiaiata di zucchero, acqua fino a riempire il boccaccio, avvitare il tappo e nel pentolone a sterilizzare!


Panini... comodi...

Non sapevo in che altro modo chiamare questi panini soffici e croccanti allo stesso tempo. Non ho nessuna ricetta da darvi, oggi, semplicemente un modo di formatura del pane che li rende particolarmente gustosi.



          La forma di questi panini l'ho vista in questo post di Araba Felice , ma lei dá una ricetta ben precisa per realizzarli in poco tempo... andate a vedere, é molto interessante ;)