giovedì 30 luglio 2015

Pranzi estivi

       Fa caldo.. tanto.. e si mangia spizzicando, ora una pesca, poi un panino, a pranzo mangi una mozzarella come aperitivo e dopo quella non hai più voglia di niente. Così, dopo vari giorni di questo andazzo, ho maturato una fame di quelle serie! Il corpo richiedeva calorie, il cervello era annebbiatoe lo stomaco brontolava in continuazione per quanto era vuoto



       Così mi sono decisa e ho dedicato una mattinata a cucinare!
Ho fatto bene, ne avevo proprio bisogno! Nonostante il calore, il movimento in cucina mi ha proprio divertita! Questa cosa andava fatta!

         La pasta che vedete qui sopra, la potete trovare in questo post. In questo caso ho usato bucatini. È molto buona e semplice, ma si accende il forno... fate voi ;))



         È che dire del pesce? È buonissimo in tutte le salse e si cuoce in un amen. Ho gratinato totani e cozze con la panatura che trovate qui ;))

Buona serata e alla prossima!

martedì 28 luglio 2015

Torta alla frutta

       Un passaggio veloce sul blog per ricordarvi che in estate questa torta è sempre gradita! Frutta, crema e pan di spagna, cosa desiderare di più?



           Per la base io ho usato questa ricetta, ma va bene il vostro pan di spagna preferito o altra base morbida. Fate poi una crema pasticcera piuttosto soda, di 2 tuorli, non ce ne vuole molta.

           Sulla torta mettete la crema, quindi abbondate con la frutta, qui ci sono pesche bianche e percoche. Completate xon la gelatina, o quella in bustine o una fatta in casa. Io ho usato questa di mele cotogne, ma non ho fatto la foto visto che ho pasticciato un poco :(((


           Hei! Non  olevate mica spiegazioni piū dettagliate?!?
Mhhhh..... impossibile...... oggi ero impegnata con questi...




     Alla prossima!.... se prima non sarò morta dal caldo... :)))))

giovedì 23 luglio 2015

Balouza

       Ho fatto questo dolcino un paio di volte il mese scorso.
Buono, profumato, mediorientale.....  Ricorda molta il nostro sud, soprattutto se fatto con latte di mandorle. In quel caso è praticamente un biancomangiare.

        Si fa in un niente ed é fatto di niente, come dice Artemisia, ma è gustoso e addolcisce i sensi



            La ricetta è presa da qui e, se seguite le indicazioni, troverete numerose varianti ;))) Buon divertimento!

BALOUZA
1 tazza (da te, se non avete le cup americane) di amido di mais
8 tazze di acqua
1/2 tazza di zucchero o miele
1 tazza acqua di rose o fior d'arancio (io ho usato quest'ultima, a dire il vero le fialette concentrate, non ho trovato altro :)
50 g circa mandorle o pistacchi tritati, ma anche no
  • Sciogliere l'amido con un poco d'acqua 
  • Mettere l'amido con lo zucchero in una pentola, aggiungere l'acqua o il latte o il latte di mandorla e portare dolcemente a bollore
  • A fine cottura completare con le mandorle tritate, mettere nelle coppette e decorarecome preferite
  • Io ho fatto una composta di ciliege aggiungendo al frutto un po' di zucchero e cuocendo per pochi minuti a fiamma vivace





      Vi consiglio nuovamente e vivamente di andare qui per avere molte altre idee per comporre questo delizioso dolce

Alla prossima!

giovedì 16 luglio 2015

Vanilla crinkle rice cookies

        Come al solito, a fine inverno, mi sono ritrovata con un po' di farine da consumare! Così, per avere qualche idea, ho chiesto su fb qualche ricetta collaudata in particolare per la farina di riso. Inutile dirlo, le idee arrivate sono state molte, ma io ho puntato subito l'attenzione su questi biscotti di Norma Carpignano. Lei è bravissima, di cucina ne capisce davvero.... quindi mi sono fidata e.. ho fatto benissimoooooo!

         Questi biscotti sono uno sballo, provateli!




           Vi dico subito che la sua ricetta è un po' diversa, perchè lei usa 50 grammi di farina 00 che io ho sostituito con mandorle tritate. Inoltre è diverso anche il procedimento che usa per la preparazione dei biscotti, quindi andate a vedere la sua versione e scegliete in base alle vostre esigenze.

Vanilla crinkle rice cookies

200 g farina di riso
 50 g mandorle
100 g burro
  2 uova
 80 g zucchero
vaniglia
1/2 cucchiaino lievito per dolci
zucchero a velo per spolverare
  • Tritare le mandorle nel cutter e aggiungere lo zucchero, continuare a tritare
  • Aggiungere il burro, quindi la farina e gli altri ingredienti
  • Fare delle palline della grandezza di una noce e rotolarle in un piatto con lo zucchero a velo
  • Cuocere a 180° per circa 15'
  • Ho spolverato a fine cottura con altro zucchero a velo ;))





       Buoni buoni buoni! Fateli e andate al mare sepotete, che la vita è bella e pure breve! :)))


venerdì 10 luglio 2015

Amo l'estate!

     Niente ricette, solo 2 foto per dirvi che si può mangiare benissimo con poco!!




            Carne (nella fattispecie bombette ;), insalata e frutta... cosa volere di più?




Buona serata! E siate felici :)))))))

venerdì 3 luglio 2015

Verdure Speziate

        Piatto nato oggi per consumare delle verdure che stazionavano in frigo e delle spezie ormai quasi inodori ;))

        Ma la taijine, si sa, fa miracoli ed è venuto fuori un piatto succulento che persino mio figlio ha mangiato! Non ho inventato niente, sia chiaro! Di questi piatti ce ne sono tantissimi e ognuno li fa come preferisce.. questa la mia versione :))






  • Mettere la taijine su fuoco molto basso e versarci dentro olio (abbondante), cumino, cardamomo, coriandolo, chiodo di garofano, anice stellato...far profumare l'olio
  • Quando il coriandolo comincerá a saltellare versateci le verdure in pezzi: carote, patate, cipolle, zucchine...
  • Coprire, versarci un bichiere d'acqua, salare e pepare. 
  • Cottura, mezz'ora circa



  •            Mangiato dopo un'ora era buonissimo, caldo, saporito, profumato... ma non bollente.

    Vi ricordo che le mie spezie non profumavano quasi più, quindi ho abbondato. Voi regolatevi di conseguenza ;)

    Buona giornata!



    giovedì 2 luglio 2015

    Pita?

             I pani dell'Europa orientale sono molto interessanti!
    Mi riferisco a quelli sfogliati, alle pizze ripiene (pitas, famosissime quelle greche), che si producono in tutta quella parte dell' Europa ai confini con l'Asia.

             Ma si sa, fare la pasta phillo in casa è impresa ardua, soprattutto se si devono fare tante sfoglie! Così, quando ho visto che queste pitas possono essere anche arrotolate, mi sono detta che ci potevo provare ;) 

              Il procedimento l'avevo giá visto su qualche blog, ma non mi aveva appassionato... poi un giorno in tv, credo su MarcoPolo, una bella signora ceca ha preparato questo pane ripieno di feta. La ricetta non l'ha data, ma me la sono dedotta .. ;))) Comunque sia, mi è piaciuto molto, se vi va, provatelo!

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...