Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Crumble di mele con qualche variante

Il crumble è una ricetta che conoscete tutti!!! Cosa c'è di meglio?
Si fa in un niente ed è molto buono!!

Pollo piccante!!!

I libri di cucina della Gribaudo mi piacciono molto e mi piace la cucina piccante!
..... Così ne ho comprato uno che si chiama proprio Ricette Piccanti. E' molto bello, belle foto, ingredienti giusti e prezzo modico. Diviso per sezioni, salse, antipasti, condimenti, zuppe, pesce, carni, verdure, dessert... Ve lo consiglio davvero!            La prima ricetta che ho voluto provare è stato questo pollo a cui andava aggiunta una salsa messicana, che non ho fatto dato che non avevo gli ingredienti.
La ricetta è facile e gustosa, la foto pessima ;))

Il pranzo di oggi

Della serie... Che ci vuole a cucinare?


Funghi plerotus messi in teglia con sale, pepe, olio e pangrattato... 5' in tutto
Tolti i funghi dal forno e inserita teglia di patate atte all'arrosto... altri 5' circa per l'affettamento e pulizia.

Colomba delle Simili... con qualche modifica

Non crediate che sia impazzita.. è troppo presto per mettersi a fare colombe... ma ho accelerato il processo di ricarica dei vecchi post, così mi tolgo il pensiero e ripubblico il vecchio per potermi meglio dedicare al nuovo. Quindi beccatevi questa Colomba fotografata circa 2 anni fa ;)))



Quest'anno ho deciso di provare la colomba delle sorelle Simili. Non l'avevo mai fatta.

In giro per il web leggevo che fosse meno buona di altre.

Spiedini di pollo e salsa all'aceto

Questa ricetta l'ha recitata tempo fa quel prototipo di italiano all'estero che è Buddy Valastro.       Rispetto ad altre sue preparazioni, piene di calorie e di grassi non meglio identificati, questo polletto mi piacque e volli provarlo.      Responso: mi è piaciuto... e molto anche!

Ancora Bullar!!!

Anche questo un vecchio post... non ho voglia di scriverne di nuovi ;)))



Non c'è niente da fare, li adoro!!! E dopo aver trovato questa ricetta, li amo ancora di più! E' una normale pasta brioche, ma diversa dalle altre, più soffice e profumata, grazie al cardamomo!!  e poi... quella magnifica abitudine di arrotolare... Le si può farcire come si vuole, queste brioscine... Riporto la ricetta per comodità e vi racconto le varianti di questa tornata ; )))

Pancarré Variegato..... Anastasiaaaa!!!!!!

Oggi vi presento un pancarrè che faccio molto spesso, non ha niente di particolare rispetto ad altri, ma è più bello!!! Anche in questo caso quelle che vedrete sono vecchie foto, perchè non ne ho mai fatte di nuove :)
       Dedico questa ricetta ad Anastasia, che mi ha gentilmente chiesto di ripubblicarla poichè, avendola fatta circa 2 anni fa, vorrebbe aggiornare il suo linck. Grazie Any, sei veramente gentile!!!




Finalmente  ho trovato il tempo di adattare questa ricetta, che faccio da tanti anni, all’utilizzo del lievito liquido. Non so chi la postò tanti anni fa su cucinait, purtroppo non salvai l’autore, non lo facevo all’inizio. Se qualcuno dovesse ricordarsene, me lo può comunicare. Grazie

Fagioli con i cavatelli

In questo post vi avevo parlato del grano Senatore Cappelli che, ovviamente, è stato molito e se ne è ricavata un'ottima semola. Siccome qui siamo in Puglia, non c'è migliore utilizzo per il grano duro, di qualsiasi tipo, che trasformarlo in orecchiette o cavatelli.
        A dire il vero, la semola è più adatta per il pane e la farina (a grana più grossa) per la pasta... ma sono dettagli :))

Campo di grano

Un'amica ha avuto la brillante idea di coltivare un campo di con grano Senatore Cappelli...

       Quelle che vi mostro sono alcune foto del suddetto campo nella primavera scorsa ;)))

La libertà dei servi

Siccome fra una settimana ci accingeremo ad andare a votare, volevo consigliarvi questo bel libro di Maurizio Viroli, magari potrà aiutare qualcuno a scegliere meglio ;))

Non sono una critica letteraria e non ho le competenze per dare informazioni sull'autore, perciò vi parlerò soltanto delle mie impressioni.

La libertà dei servi è la nostra, quella di un popolo a cui non è impedito di perseguire i propri fini (quindi libero), ma che non ha la capacità decisionale dei cittadini (quindi servo).

Viroli sviscera questo tema con grande efficacia, attribuendo le colpe per questa situazione ai governi degli ultimi 20 anni, facendo riferimento alle considerazioni degli autori classici, alle colpe della destra e ai demeriti della sinistra, al servilismo delle corti e del popolo che si piega ad un solo signore per ottenere favori, al potere dei mass media.....

Ribadisce con grande forza etica il fatto che la vera libertà sta nel tornare ad essere cittadini, riappropriandosi del proprio po…

Babka

Anche questo è un vecchio post proveniente dal precedente blog. Davvero vecchio, visto che non riesco neanche a modificare le foto (peraltro orribili) e la loro dimensione!!! Inoltre non ho più fatto questo dolce magnifico e non ho altre foto con cui sostituirle. Però ci tenevo a ripostare la ricetta sul blog, quindi eccovela ;)))


La babka è un dolce da colazione molto buono e soffice, adatto per le stagioni fredde, ma che va bene ancora adesso visto le temperature che stiamo avendo. In queste giornate di pioggia è stato la mia consolazione. La ricetta che vi propongo è di Gi60, una signora particolarmente dotata per l’utilizzo del lievito naturale, in particolare di quello liquido, e la trovate qui .

Torta di zucca gialla

Vista in questi giorni qui , postata da Stefano Arturi, e subito provata.
    La zucca abbonda, ultimamente,  a casa e questa preparazione era l'ideale per consumarne subito un bel po'. Buona davvero e velocissima da fare

    Tratta dal magnifico libro di Anna Gosetti della Salda


Torta salata di zucca gialla 700 gr zucca grattuggiata 200 gr di riso crudo (io ho usato il semi integrale e l' ho tenuto un po' a bagno)    4 uova  100 gr parmigiano grattugiato sale, pepe, maggiorana, noce moscata Niente di più facile, mescolare tutto insieme a crudo e cuocere in forno a 180° per 40-45'!
 Qui la zucca e il riso in teglia

E qui ho aggiunto uova parmigiano, uova e profumi vari.



In forno e Buon Appetito!!!

Neve anche da noi!!!

Vedere la neve dalle mie parti è cosa rara, così domenica, quando ha fioccato per diverse ora, eravamo tutti con la faccia appiccicata ai vetri ad assistere all'evento ;)

      Qualche foto














Buona serata!!!

Zeppole di San Giuseppe... per Carnevale... ;))

Va bè... è sempre un dolce fritto, no?!?!?!
     Tanto a San Giuseppe le faccio di nuovo, intanto me le godo anche per il carnevale ;))))

Buonissime!!!





Zeppole di San Giuseppe

Per la pasta bignet 300 ml acqua250 gr farina 0070 ml olio d'oliva Vaniglia per profumare5 o 6 uova Portare a bollore l'acqua con l'olio e la vaniglia, tuffarci dentro la farina e mescolare fino ad ottenere una palla piuttosto soda. Far raffreddare un po' e aggiungere le uova una alla volta o con un cucchiaio di legno o nell'impastatrice

Ritagliare dei quadrati di carta forno; riempite una sac à poche con la pasta bignet e preparate le vostre zeppole sulla carta. Nel frattempo avrete messo una padella bella larga e piena d'olio a scaldare. Io in genere friggo solo con olio d'oliva, in questo caso l'ho mischiato a dell'olio di arachidi altrimenti le zeppole vengono troppo scure. Appena avrete tuffato le zeppole nell'olio, vi sarà facile sfilare la carta forno.


Rig…

Matera di notte

Matera si trova in Basilicata, noi siamo in Puglia, ma la distanza che ci separa è di soli 40 Km. Ci andiamo spesso.Vi lascio qualche foto scattata un po' di tempo fa
     Buona serata

Una veduta d'insieme


Particolare


Una specie di presepe.....


Uno scorcio


Migliaccio

In questi giorni si vedono tante ricette di migliaccio in giro per il web e questa cosa mi ha molto incuriosita.      Conoscevo questo tipo di dolce, ma non l'avevo mai assaggiato. I commenti entusiasti mi hanno invogliato a provarlo ma, anzichè provare una delle tante e sicure ricette che avevo visto nei blog, mi sono affidata al mio vecchio libro di pasticceria napoletana. In questa ricetta c'è una fondamentale differenza con le ricette trovate via etere: al posto del semolino, prevede la farina di mais.
       Perché?  Wikipedia ci dice che in origine questo dolce si faceva col miglio (donde il nome migliaccio) e che, col passar del tempo, gli ingredienti sono cambiati. non ho proseguito nella lettura. Come i napoletani siano giunti ad usare il semolino non è affar mio e, siccome avevo della farina Fioretto da consumare, ho deciso di seguire la ricetta del mio libro e vedere cosa ne usciva fuori ;)))

Quindi... a voi...



Migliaccio
Far bollire insieme

l,5 di acquastecca di can…

Ieri... Giovedì Grasso... quindi pranzo Comfort Food

Ecco come si presentava la tavola di casa mia ieri a mezzogiorno...
Lasagne...
Zip-zip...
ricotta al cioccolato...
    Niente di speciale, ma tutto molto gustoso e... grasso ;)))



Questa è la solita lasagna... Strati di pasta all'uovo (fatta da me, ovviamente, alternati a ragù alla bolognese, besciamella e mozzarella. Finire con parmigiano.




Questo sughetto è il zip-zip, espressione dialettale che serve ad indicare la piccantezza del prodotto.       Qualche notizia in più la trovate qui...


E questa è la ricotta dolce... da farsi in 5 minuti e dal risultato strabiliante.        Basta mescolare, secondo i propri gusti, ricotta, cacao e zucchero e mangerete il più prelibato dei dolci al cucchiaio. In questo caso ho messo il MIELE al posto dello zucchero e ho fatto bene... Molto ma molto più cremosa!!!
Felice giornata a tutti!!

Cena Thai parte seconda: Le carni

Qui trovate la prima parte



Ecco a voi la seconda parte della mia deliziosissima cena thai. Come ho già detto, le foto non sono un gran chè perchè eravamo a casa di mia madre e non ho potuto organizzarmi, ma spero che rendano l'idea.

Cominciamo.
Nella foto sopra vedete le carni pronte. Petti di pollo tagliati a pezzi piccolissimi, con una abbondante quantità di aglio in cui andrà soffritta la carne, e pezzi di carne di maiale altrettanto piccoli che andranno soffritti in abbondante aglio e pepe. Cominciamo dal pollo.


Pollo in agrodolce


Mettere la padella sul fuoco con olio e aglio e far rosolare;

Aggiungere il pollo e rigirare sempre a fiamma vivace, quindi cetrioli, carote e cipolle già tagliati.




Far cuocere qualche minuto e aggiungere ananas a tocchetti e pomodori, quindi abbondante ketchup (credo che lo abbia usato al posto di una qualche salsa agrodolce. Io metterei salsa di pomodoro, aceto e zucchero).

Salare, condire con salsa di pesce(o di ostriche, non ricord…